blank

In Francia uno spot schernisce l’Italia, paese della “Pizza Coronavirus”

“E i francesi che si incazzano…” Iniziava così una canzone di Paolo Conte, dedicata all’intramontabile Gino Bartali, autore di un’impresa epica nel 1948, quando vinse il Tour De France a 34 anni, 12 anni dopo l’ultima volta, facendo così infuriare i francesi che speravano nella vittoria dei connazionali Bobet e Lapebie.

Tra Italia e Francia non è mai corso buon sangue nel corso della storia, sin dai tempi degli antichi romani, terminando con le partite di calcio odierne. Negli ultimi tempi però gli italiani si erano avvicinati ai francesi, colpiti da tragedie come quelle del Bataclan e dell’attentato alla Redazione di Charlie Hebdo, dimostrandosi solidali con i cugini d’oltralpe.

Uno spot mandato in onda da Canal+ però va oltre ogni concetto di rivalità e cattivo gusto.

Nello spot di ‘Groland Le Zapoi’ gli autori della storica trasmissione satirica francese di Canal Plus scherzavano sulla diffusione del coronavirus in Italia: nello sketch un pizzaiolo tossiva e sputava mentre preparava una pizza, che diventava una ‘Pizza Corona’.

“Canal+ si scusa con i nostri amici italiani per la trasmissione di una breve sequenza di pessimo gusto, soprattutto nel contesto attuale, facendo un riferimento caricaturale all’Italia in un programma satirico”. Lo afferma un portavoce del gruppo televisivo francese, specificando che “questa sequenza è già stata rimossa da tutte le repliche e riproduzioni del canale”. Sul video della ‘pizza corona’ “Canal+ invierà una lettera di scuse all’Ambasciatore italiano a Parigi”, aggiunge il portavoce.

Lo spot di una tv francese contro la pizza italiana “è vergognoso” e “sono contento che l’ambasciata francese in Italia e il governo francese abbiano preso le distanze”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. “Ho invitato l’ambasciatore francese domani a mangiare una pizza insieme”, ha aggiunto, sottolineando che quella italiana “è la più buona del mondo” e “continueremo nella nostra opera di difesa del made in Italy, la nostra terra, il nostro orgoglio”.

Anche ‘Ambasciata di Francia in Italia si dissocia dal video.  “L’Ambasciata di Francia in Italia – riferiscono fonti diplomatiche francesi all’ANSA – si dissocia totalmente dalla satira comparsa nella trasmissione di un canale televisivo privato francese che non corrisponde in alcun modo al sentimento delle autorità e del popolo francesi. La Francia esprime la propria solidarietà all’Italia di fronte all’emergenza legata al coronavirus”.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank