Torrenova, ordinanza del sindaco sul coronavirus. Chi arriva dai luoghi dei focolai obbligato alla quarantena

1879
Il sindaco di Torrenova Salvatore Castrovinci

Il sindaco di Torrenova, Salvatore Castrovinci, prende provvedimenti stringenti sulla possibile diffusione del coronavirus. E’stata emanata oggi, lunedì 24 febbraio, l’ordinanza n. 5, nella quale sono dettate tutte le misure precauzionali da attivare sul territorio comunale al fine di prevenire la diffusione del tanto temuto virus, in vista del possibile rientro in Sicilia di persone che vivono e/o lavorano in aree o regioni dove si sono sviluppati i focolai dell’infezione.

In particolare, nell’ordinanza è fatto obbligo per tutti i cittadini e/o turisti che entrano nel territorio Comunale e provenienti e/o transitati nei Comuni Lombardi di Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione D’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini, nonchè dal Comune Veneto di Vo’ di rimanere in quarantena volontaria presso il proprio domicilio (dimora di privata proprietà e/o strutture ricettive) e a comunicare tale circostanza sia al Comando di Polizia locale che al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio, ai fini dell’adozione di ogni ulteriore misura necessaria.