Operazione “Nebrodi”, tornano agli arresti dieci indagati

6132
Operazione Nebrodi
Operazione Nebrodi

Sono stati nuovamente arrestati nella notte dieci indagati dell’Operazione Nebrodi, che erano stati scarcerati dopo che i giudici del Riesame avevano disposto l’annulllamento dei provvedimenti restrittivi per vizi di forma sui procedimenti.

Il gip Salvatore Mastroeni ha accolto la richiesta della Procura per il ripristino della custodia cautelare e la scorsa notte i dieci uomini sono stati raggiunti dagli uomini del Ros dei Carabinieri e dai finanzieri del Gico, sotto il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia.

La misura cautelare è scattata nei confronti del notaio di Canicattì Antonino Pecoraro, Sebastiano Bontempo Scavo, Andrea Caputo, Antonino Agostino Marino, Giuseppe Scinardo Tenghi, Salvatore Dell’Albani, Giuseppe Ferrera, Innocenzo Floridia, Massimo Pirriatore, Danilo Rizzo Sciacca e Giuseppe Villeggiante.

Ricordiamo che l’operazione condotta dalla Dia di Messina, rinominata Nebrodi, ha portato lo scorso 15 gennaio all’emissione di 94 misure cautelari, 48 in carcere e 46 ai domiciliari.