Milleproroghe, Papiro: “Fondi Europei, ridurre lo squilibrio per i piccoli comuni”

135
Il deputato 5S Antonella Papiro

Ridurre lo squilibrio per i piccoli comuni nell’approccio ai fondo europei. Questo l’obiettivo di un emendamento presentato dal deputato del Movimento 5 Stelle Antonella Papiro al decreto Milleproroghe.

Il deputato ha spiegato come da costanti confronti con i sindaci della provincia di Messina, è emersa una grande sofferenza, accentuata in particolar modo nei piccoli Comuni, relativa alla difficoltà nell’accesso ai fondi, soprattutto europei, per mancanza di uffici dedicati alla promozione delle politiche comunitarie, o perché vi è carenza di personale tecnico o competenze nell’euro-progettazione.

Da qui l’emendamento al decreto Milleproroghe, strutturato anche con il supporto dell’eurodeputato Ignazio Corrao e già approvato in commissione, per ridurre lo squilibrio tra piccoli e grandi comuni nell’accesso alle risorse prevedendo, anche il supporto operativo e l’assistenza tecnica agli enti locali nelle varie fasi dell’europrogettazione. In questo modo potrà aumentare la partecipazione di tutti i comuni ai bandi europei e mettere un freno al fenomeno che vede, purtroppo, risorse importanti stanziate dall’UE ma mai effettivamente spese sui territori.

“Questo è un primo passo necessario per superare una fase di immobilità che ha inibito lo sviluppo e il potenziale di questa terra, ha concluso l’eurodeputato Ignazio Corrao; sono convinto che con una seria collaborazione da parte di tutte le realtà istituzionali si potrà scrivere una nuova pagina per il futuro della nostra Sicilia.”