Capo d’Orlando, sequestrata una rete da posta illegale a San Gregorio

1120

Il personale militare dell’Ufficio locale marittimo di Capo d’Orlando ha rinvenuto questa mattina presso il borgo di San Gregorio una rete da posta illegale di circa due mila metri pericolosa per l’ecosistema ambientale marino ed a pochi metri dalla riva.

L’attrezzo, che è stato subito recuperato a terra, per scongiurare possibili danni per la pubblica incolumità, è stato ispezionato dal personale della Guardia Costiera ed al termine delle verifiche è stato posto sotto sequestro, poiché risultato non segnalato e non conforme alle disposizioni normative comunitarie e nazionali per grandezza di maglia, in quanto presumibilmente impiegato per il prelievo indiscriminato di risorse ittiche. 

Con la collaborazione dell’amministrazione comunale, la rete è stata successivamente trasportata presso un centro di deposito in attesa delle necessarie autorizzazioni finalizzate alla distruzione.