domenica, Settembre 20, 2020

Brolo, rotonda Sant’Anna, un metro più vicina

Dopo l’incontro di ieri, a Brolo, tra i vertici dell’amministrazione comunale  e quelli dell’Anas, la “Rotonda” di Sant’Anna, sulla SS113, è più vicina.
Un incontro tecnico-operativo d’importanza strategica sotto il profilo dell’operatività, quello che ieri si è svolto a Brolo per la definizione di un’opera stradale ritenuta fondamentale oltre che per la fluidità viaria, anche in tema di sicurezza.
Protagonisti  dell’incontro il sindaco di Brolo, Pippo Laccoto, l’assessore comunale Nuccio Ricciardello – che già al momento del suo insediamento ha sollecitato gli uffici interni e quelli dell’Anas per la definizione della progettazione -, il tecnico dell’Anas responsabile  dei futuri lavori, il geometra Maurizio Ragazzi, ed anche il comandante della polizia urbana comunale, Damiano Passerelli – che ha relazionato in merito alla sicurezza – ed i funzionari dell’ufficio tecnico, Basilio Ridolfo e Dominga Colasanti. 
Bisogna integrare i dati tecnici, occorrono nuovi dettagli progettuali, definire le richieste alla luce delle risultanze di quest’incontro. Sono queste le necessità prospettate dell’Anas pronta poi a dare disco verde alla realizzazione dell’opera.
Soddisfatto l’assessore Ricciardello: “Da stamani l’ufficio tecnico comunale, sempre disponibile, è al lavoro per completare quanto vuole l’Anas” e aggiunge ” devo ringraziare  l’ingegner Cristiano Fogliani direttore centro manutenzioni dell’Anas per la disponibilità e l’attenzione che ci ha dedicati, già quando a settembre ho sottoposto al suo dipartimento la necessità e l’urgenza della rotonda in località Sant’Anna, ma anche il sindaci di Sant’Angelo di Brolo e Piraino, che per quanto di loro competenza, stante che la rotonda interessa la viabilità verso i loro paese, hanno già dato”.
La rotonda viaria potrebbe essere una realtà entro quest’anno, facendo tirare un sospiro di sollievo a chi transita ogni giorno da quell’incrocio tra la scorrimento per Sant’Angelo, la via del sole e la Statale.
Una progettazione che parte dell’idea, ad inizio degli anni ’90 dall’ingegnere Giuseppe Letizia, allora assessore ai lavori pubblici di Brolo, poi accarezzata e caldeggiata da Salvo Messina e Irene Ricciardello, oggi “sponsorizzata” tra le urgenze immediate da mettere in essere da Nuccio Ricciardello e da questa amministrazione: “Un lavoro così importante e necessario – dice l’assessore Ricciardello – sul quale mi auguro che tutti siano disponibili a collaborare, ad essere propositivi, senza ostruzionismo, proprio perchè, senza medagliette al petto, punta a dar sicurezza al Cittadino… noi ce la stiamo mettendo tutta”.
In tal senso il sindaco di Brolo, Pippo Laccoto, proprio la settimana scorsa in Prefettura in un confronto sulle criticità della viabilità nel messinese, aveva fatto presente al Prefetto di Messina, la dottoressa Maria Carmela Librizzi, le problematiche e la pericolosità di quell’incrociato, perorando, anche in quella sede, la necessità di far realizzare una rotonda viaria.
Un progetto di quella che potrebbe essere, una volta completata, questa rotonda venne realizzato dallo studio grafico e di progettazione di Luigi Schillaci di Capo d’Orlando e donato al comune di Brolo un paio di anni fa.
(immagine dal web)
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp