Il santagatese Enzo Iaconi Farina campione del mondo con i suoi canarini “agata rosso brinato”

3410

Enzo Iaconi Farina vince al 68mo campionato mondiale di ornitologia in Portogallo con i suoi canarini “agata rosso”, conquistando la vetta del podio per la specie “agata rosso brinato”.

Ha 40 anni Enzo Iaconi Farina, santagatese d.o.c., e una passione sfrenata per i canarini “agata rosso”, da quando era un bambino. Ne possiede 30 coppie, che cura con grande attenzione nel suo allevamento di Torrecandele, dedicando loro tutto il suo tempo libero.

Una passione che nel 2019 gli ha permesso di conquistare il podio in tantissime manifestazioni, mostre e gare, nazionali ed internazionali e che gli è valsa il titolo di vice-campione italiano a stamm conquistato a Bari lo scorso dicembre per la categoria “rosso inteso”. Anche a Reggio Emilia, nella prestigiosa mostra mercato internazionale di ornitologia 4 esemplari di “rosso brinato” hanno ottenuto il primo posto e podio  – terzo posto – anche all’Internazionale di Foggia. Non scende dal podio con ben tre terzi posti anche al campionato regionale, Iaconi Farina, che alleva e seleziona la specie da 10 anni e si dedica alle manifestazioni a livello agonistico da 5 anni.

Ma la soddisfazione più grande per Iaconi Farina arriva con la vittoria in Portogallo,  dove i suoi magnifici esemplari hanno partecipato al 68mo Campionato Mondiale di Ornitologia, nella nota sede centrale di Matosinhos accanto a Porto. L’evento che è iniziato il 18 gennaio scorso e si concluderà lunedì 27 gennaio, ha visto Iaconi Farina ottenere il primo posto nella selezione stamn (con 4 esemplari) per i suoi “agata rosso brinato” e il terzo posto nella selezione degli “agata rosso inteso”.

A supportare Enzo Iaconi Farina è l’amico e compagno di avventure Gino Lanza, che in questi giorni ha portato a Matosinhos gli esemplari di “agata rosso” che hanno ottenuto le vittorie, insieme ad esemplari di altre specie partiti dalla Sicilia.

Adesso il meritato riposo per l’allevatore santagatese, che dopo il periodo di pausa, dedicato alla riproduzione, dal prossimo settembre, riprenderà le attività espositive con i suoi beniamini.