sabato, Novembre 28, 2020
blank

Torregrotta, un concerto di Natale con 180 musicisti

“Ognuno è strumento, insieme è sinfonia”. E’ lo slogan coniato dalla dirigente dell’istituto comprensivo di Torregrotta, professoressa Barbara Oteri e dalla docente di Educazione Musicale, Rosita Lembo, per dar risalto al concerto di Natale realizzato nella chiesa di San Paolino.

Sono stati coinvolti tutti gli alunni della Scuola Secondaria di primo grado “Dante
Alighieri”, splendido esempio di inclusione e di cosa debba essere davvero una “comunità scolastica”.

180 musicisti e cantanti in erba, capaci di deliziare, sotto la sapiente e
professionale guida della professoressa Lembo, l’uditorio, attraverso brani noti della tradizione natalizia ed altri meno noti, eseguiti tutti con la maestria di un veterano. La
manifestazione è stata fortemente voluta dalle famiglie e “mi sono dovuta ricredere – ha sottolineato la dirigente Oteri – perché ritenevo eccessivo il numero dei partecipanti,
considerato pure il ridotto spazio all’interno della chiesa. Invece, vedere suonare e cantare tutti gli alunni insieme è stata un’emozione enorme”.

Ognuno ha fatto, e bene, la propria parte, anche solo accompagnando, battendo le mani, canti ed esecuzioni strumentali, alcuni sapientemente e originalmente arrangiati, da “Alleluja” a “The Lion sleeps tonight”, passando per una riscrittura del rap “Carote”, brano molto amato dia ragazzi, a firma di uno studente della classe III B Marco Pandolfo, trasformato in un inedito sul Natale. La professoressa Lembo, ovviamente, ha svolto la sua insostituibile parte, perché mettere insieme un così considerevole numero di ragazzi e amalgamarli è tutt’altro che semplice. Ma lei ha saputo mettere passione ed è stata capace di coinvolgere, per cui, alla fine, ha portato a compimento il “miracolo”. “E di questo – dice soddisfatta – sono molto orgogliosa. La sinfonia, di fatto, è stata completa e non c’era modo migliore per scambiarsi gli auguri di Natale e chiudere l’anno. Abbiamo voluto trasmettere, attraverso la coralità e la musica, un messaggio di speranza, che è poi proprio del Natale, e invogliare a percepire il senso del bello in ogni cosa. Fermo restando che l’intento è quello di proseguire tale splendida esperienza”.

E c’è da stare certi che, con la sua tenacia, la professoressa Lembo riuscirà a fare sempre più e sempre meglio. Prima dell’inizio del concerto, sono stati proposti due brani per chitarra, uno didattico, scritto dalla stessa professoressa Lembo per i nuovi alunni, e l’altro “Jingle bell rock” in versione….”Dante Alighieri”. Va sottolineato che la scuola di Torregrotta aveva già avuto modo di distinguersi in precedenti esibizioni, a tal punto da aver conquistato il primo premio al concorso “Amigdala” di Aci Bonaccorsi, nel maggio scorso, dove il gruppo era composto “solo” da 120 elementi.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank