mercoledì, Settembre 23, 2020
Ospedale di Sant'Agata di Militello

Atto aziendale ASP, buone nuove per gli ospedali del comprensorio

E’ stato definita la versione definitiva dell’Atto Aziendale dell’ASP di Messina, a seguito di un proficuo confronto con i Dirigenti dell’Assessorato Regionale per la Salute.

Tante le ulteriori novità rispetto alla prima versione fra le quali la più importante è certamente l’introduzione della Struttura Complessa delle Professioni Sanitarie Infermieristiche ed ostetriche.
“Ringrazio l’Assessore Regionale per la Salute Ruggero Razza e il Dirigente Generale del Dipartimento Pianificazione Strategica Mario La Rocca per avere accolto le nostre proposte – dice il Direttore Generale Paolo La Paglia – e averci permesso di valorizzare e dare giusta dignità e possibilità di progressione di carriera a tutto il personale delle professioni sanitarie, Infermieri, Ostetrici, Tecnici della Riabilitazione e della Prevenzione; abbiamo per la prima volta nella storia di questa provincia previsto la Struttura Complessa (UOC – Primariato) e anche cinque strutture semplici (UOS) per meglio coordinare tutte le indispensabili attività connesse svolte dal personale che affianca i medici negli ospedali e nel territorio. Relativamente ai servizi di prevenzione territoriale abbiamo anche voluto potenziare le attività di Screening della Mammella, del Colon Retto e della Cervice Uterina prevedendo la struttura complessa “Centro Gestionale Screening”.
Nell’atto aziendale è stata inoltre prevista la Struttura Complessa di Pediatria per l’Ospedale di S.Agata M.llo con annessa UOS di Neonatologia, sono state potenziate le strutture complesse del Dipartimento di Farmacia che da due passano a tre per meglio governare la spesa economica e della farmaceutica convenzionata; sono state elevate a strutture semplici a valenza dipartimentale i Pronto Soccorso e OBI dei Presidi Ospedalieri di Patti, S.Agata M.llo e Barcellona, e si è voluto dare piena autonomia alla Chirurgia del P.O. di Barcellona.
Per il Dipartimento Veterinario è stata prevista una nuova struttura semplice che si occuperà della gestione dei flussi informativi, consentendo la trasmissione puntuale dei dati alla Regione e al Ministero ai fini della più efficace gestione delle Zoonosi nel territorio provinciale.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp