Brolo, proposta la cittadinanza onoraria per Liliana Segre

119
Liliana Segre
Liliana Segre
Non c’è mai una “zona Cesarini” per un bel gesto di democrazia, di impegno sociale, di partecipazione. I sei consiglieri di maggioranza consiliare inviano una mozione al presidente del consiglio per promuovere l’iniziativa della cittadinanza onoraria a Liliana Segre.
Anche Brolo vuole entrare nel club dei comuni che si stanno promuovendo per dare la cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre.
A volere questo gesto altamente simbolico, ma anche politico, sono stati i consiglieri Cono Condipodero, Nino Bonina, Linda Piscioneri, Manuel Agnello, Nunziatina Decimo e Piero Faustino che coinvolgendo direttamente il presidente del consiglio, l’avvocato Mimmo Magistro, hanno oggi presentato una mozione ai sensi dell’art 543 dello Statuto Comunale.
Il primo firmatario è ovviamente il capogruppo Cono Condipodero.
Con il positivo accoglimento dell’istanza la Segre sarebbe la terza donna alla quale Brolo da questo riconoscimento dopo le cittadinanza onorarie assegnate a Dacia Maraini e Piera Aiello. La prima per il suo impegno nelle azioni di sensibilizzazione sui Migrantes, oltre che per essere tra le scrittrici più impegnate e brave di questi ultimi decenni, l’altra per il suo impegno nella lotta alla mafia. Al tempo, prima di essere parlamentare, era una testimone di giustizia che viveva in località segreta, oltre ad essere cognata di Rita Atria.