Barca a vela, Freedom si aggiudica il campionato autunnale di Capo d’Orlando

1494
Freedom
L'equipaggio della Freedom
Freedom, la barca dell’armatrice caprileonese Patrizia Musarra, si aggiudica il Campionato autunnale velico presso il Marina di Capo d’Orlando.
Degna conclusione per un 2019 ricco di soddisfazioni. Freedom riesce ad imporsi nella classifica finale della folta categoria Gran Crociera, grazie alla regolarità di risultati sulle 10 regate del campionato organizzato dal VelaClub Palermo, giunto alla sua sesta edizione.

In classe Crociera Regata vince la barca a vela messinese “Emile Gallé”, che primeggia, davanti alla stessa Freedom, anche nell’innovativa classifica “overall”, ovvero l’unione delle due categorie in virtù dei coefficienti di rating delle barche partecipanti. Lotta serrata decisasi solo all’ultimo weekend.

Tassello finale, quello di Freedom, di un anno solare vincente, a iniziare dal Campionato Invernale, che ha avuto sede nelle medesime acque da gennaio a marzo, alla restaurata, blasonata, Rotta del Cappero e della Malvasia, passando per il sorprendente ma meritato successo, sempre in classe Gran Crociera, alla prima edizione della Round Aeolian Race, regata long-distance dal sapore internazionale.

Successi costruiti sull’ottimizzazione e cura della barca e sull’armonia dell’equipaggio stabile, seppur amatoriale, che si è andato a misurare contro barche che annoverano tra le proprie fila regatanti professionisti, provenienti dal resto della Sicilia.
Infatti, come letteratura vuole, una buona squadra spesso riesce a fare risultato anche contro i fuoriclasse.

Dopo l’ultima fatica di giorno 8 dicembre, adesso Freedom va in cantiere per godere del meritato riposo, così come l’equipaggio, composto da Luca Cipriano (Timoniere/Capitano), Salvatore Aragona (Velaio/Tattico), Mattia Spurio (Randista), Marco Cipriano (Tailer), Antonio Scaffidi (Drizzista), Aldo Calimeri (Tailer), Patrizia Musarra (Prodiere), Antonino Coppolino (Prodiere).
La prossima sfida è già programmata per la prima settimana di febbraio 2020.