Non basta un super Marco Laganà, Orlandina sconfitta da Eurobasket Roma 81-77

309

A Latina arriva la settima sconfitta consecutiva per l’Orlandina Basket, che viene sconfitta dall’Eurobasket Roma per 81-77. I biancoazzurri giocano una buona gara dal punto di vista offensivo e provano fino all’ultimo a vincere la gara, trascinati da un super Marco Laganà da 19 punti nell’ultimo quarto. Il neoacquisto biancoazzurrro chiude la gara con 27 punti, 10 rimbalzi e 9 falli subiti.

Segnali positivi vengono anche dal rientro di Jacopo Lucarelli. Al rientro dopo l’infortunio al ginocchio occorsogli lo scorso aprile, il capitano segna 9 punti in 17’, facendosi trovare pronto per l’occasione. 15 punti per Kinsey, 11 e 13 rimbalzi per Brice Johnson, 8 per Mobio tra gli altri.

Testa adesso alla cruciale sfida contro Bergamo di domenica 8 dicembre. I bergamaschi sono infatti ultimi a quota 4 punti a pari merito con i biancoazzurri. Servirà il PalaFantozzi delle grandi occasioni: palla a due alle 18:00. Passiamo alla cronaca dell’incontro.

Sodini sceglie di far partire subito in quintetto Marco Laganà, affiancato da Bellan, Kinsey, Mobio e Johnson. Coach Maffezzoli risponde con Fanti, Miles, Fattori, Loschi e Taylor.

I primi punti del match sono di Fanti, che segna una tripla. Immediata arriva la risposta con la stessa arma di Tarence Kinsey, poi Johnson ci mette del suo portando i Biancoazzurri sul 7-15 con 7 punti personali, costringendo al timeout Maffezzoli sul 7-15 al 5’. Al rientro fa il suo esordio in campionato Jacopo Lucarelli che, pronti-via, segna subito una tripla: il primo quarto scorre liscio con l’Orlandina che chiude in vantaggio 13-21.

Ad inizio secondo periodo Laganà mostra tutta la sua classe segnando un canestro e fallo in penetrazione, ma Roma recupera con Taylor e Fattori, tornando a -2, sul 22-24. Altri quattro punti di uno scatenato Laganà riportano l’Orlandina sul +7, ma Miles e Fattori rispondono con sei punti, equamente divisi. Lucarelli segna un’altra tripla importante, ma ancora Miles in penetrazione accorcia per il -3 (30-33). Il primo tempo termina proprio con le distanze invariate con 5 punti per parte: 35-38 per i biancoazzurri dopo 20′.

Roma inizia meglio la ripresa andando sotto canestro per sfruttare le lunghe leve di Taylor, ma ci pensa Miles a firmare il sorpasso con una tripla. I paladini si destano dal torpore e con Kinsey e Mobio si portano sul 45-48 al 25′. Loschi da tre pareggia, Fattori segna il canestro del sorpasso sul 50-48 al 27’, portando coach Marco Sodini a chiamare timeout. Johnson si fa vedere sotto le plance, ben imbeccato da Laganà, ma ancora uno scatenato Miles e due liberi di Loschi permettono a Roma di chiudere il terzo quarto sul +4: 56-52.

L’ultimo periodo inizia con un canestro di Cicchetti, seguito da una serie di errori da ambo le parti. Roma prova a scappare andando a +7, sul 61-54 a 6′ ma viene ripresa da uno show personale di Marco Laganà, che segna 5 punti in fila e 11 in 5’, riportando l’Orlandina a -1 sul 66-65. La gara scivola via sul filo dell’equilibrio, tra i liberi di Miles e i canestri di Laganò, scatenato in penetrazione: 69-68 al 38′. L’equilibrio viene spezzato ancora da Miles con una tripla da distanza siderale per il 72-68, Laganà ci prova ancora, ma quattro punti consecutivi di Taylor sembrano portare la gara sulla retta dei padroni di casa: 76-71 a 1′ dal termine. Laganà è l’ultimo ad arrendersi, segnando un’altra tripla semi-impossibile, ma Miles è glaciale dalla lunetta e le ultime speranze biancoazzurre si infrangono sul ferro, colpito da Lucarelli prima e dallo stesso Laganà poi. La gara termina dunque 81-77 per l’Eurobasket Roma.

Eurobasket Roma – Orlandina Basket 81-77 (13-21; 35-38; 56-52)

Roma: Taylor 16, Cicchetti 7, Loschi 6, Fanti 14, Miles 25, Viglianisi 1, Chinellato ne, Fattori 6, Graziani 3, Maganza 3. Coach: Massimo Maffezzoli

Orlandina: Kinsey 15, Laganà 27, Mobio 8, Bellan 2, Johnson 11, Lucarelli 9, Neri 1, Querci 2, Donda 1, Ani ne, Galipò 1. Coach Marco Sodini