Peculato, assolti Carmelo Arasi, ex ragioniere del comune di Brolo e Susanna Randazzo

728

Il collegio giudicante del tribunale di Patti, presidente Scavuzzo a latere Gullino e Catalano, ha assolto per non aver commesso il fatto l’ex responsabile dell’area economico-finanziaria del comune di Brolo Carmelo Arasi, 67 anni ed il legale rappresentante della palestra “Lair Sport” Susanna Randazzo, 58 anni, entrambi di Brolo.

Secondo l’accusa, per fatti che sarebbero accaduti a Brolo dal 15 gennaio al 3 luglio 2008, dovevano rispondere di peculato.

L’ex dirigente comunale, che aveva la disponibilità di un conto corrente acceso presso una filiale di Brolo ed intestato al comune brolese, avrebbe esibito sette falsi mandati di pagamento alla tesoreria, tutti a sua firma, dove si attestavano spese mai autorizzate dal comune.

In questo modo si sarebbero appropriati di 38 mila euro, accreditati a favore di Susanna Randazzo, che li avrebbe riscossi per cassa. Sulla base di queste accuse il pm Federica Urban, al termine della sua requisitoria, aveva richiesto per entrambi la pena di 4 anni e 6 mesi di reclusione.

Il tribunale, accogliendo integralmente le istanze degli avvocati Pinuccio Calabrò e Fabio Marchetta, difensori dell’ex dirigente comunale brolese Carmelo Arasi e dell’avvocato Alessandro Nespola, difensore di Susanna Randazzo, all’esito di una complessa istruttoria, sono riusciti a dimostrare la totale estraneità ai fatti dei loro assistiti.

Il comune di Brolo era costituito parte civile con l’avvocato Giovanna Princiotta.