Barcellona premiata dal Ministero dei Beni Culturali come “Città che legge”

599
Libri
Barcellona premiata come "Città che legge"

Anche in questo 2019 continua per Barcellona Pozzo di Gotto il percorso di “Città che legge”.

Anche quest’anno, infatti, Barcellona Pozzo di Gotto è stata inserita nell’elenco dei Comuni che hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento di “Città che legge”, col quale il CEPELL-Centro per il libro e la lettura, Istituto autonomo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, in sinergia con l’ANCI e tramite apposito bando, da qualche tempo sostiene le Amministrazioni comunali impegnate a condurre con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura.

La proposta progettuale presentata dal Comune di Barcellona Pozzo di Gotto per il bando 2019 si è collocata al terzo posto, ex aequo con altri due enti, su 44 partecipanti di tutto il territorio nazionale, della graduatoria dei Comuni con popolazione tra 15.001 e 50.000 abitanti.

Al di là della dimensione economica del finanziamento assegnato – trentamila euro – il riconoscimento premia l’impegno costante delle nostre biblioteche comunali e conferma la validità degli indirizzi dell’Amministrazione e delle iniziative messe in campo per la promozione ed il sostegno della crescita socio-culturale collettiva – in questo caso attraverso una concreta azione di diffusione della lettura – nella cornice di un più articolato disegno strategico mirato all’innalzamento dei livelli di qualità della vita e alla costruzione di una positiva immagine del nostro territorio e della nostra comunità.