Si è svolta in Prefettura la conferenza sulle destinazione dei beni confiscati alla mafia

274
L'incontro in Prefettura

Si è tenuta nel pomeriggio odierno la programmata conferenza di servizi finalizzata
a formalizzare le manifestazioni di interesse all’acquisizione di beni confiscati alla
criminalità organizzata.
Alla riunione, presieduta dal Direttore dell’Agenzia Nazionale per l’amministrazione
e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (ANBSC),
Prefetto Bruno Frattasi ed alla presenza del Prefetto di Messina, dr.ssa Maria Carmela
Librizzi, e del Procuratore Distrettuale Antimafia dr. Maurizio De Lucia, hanno partecipato
i vertici della Magistratura e delle Forze dell’Ordine della provincia e i rappresentanti dei
Comuni nei cui territori sono ubicati i beni oggetto della conferenza.
Nel corso dell’incontro, è stata ribadita la centralità, nel complesso degli strumenti
di lotta alla mafia, degli istituti di legge che consentono l’aggressione ai patrimoni
accumulati dalle consorterie criminali.

Fra questi, il sequestro, la confisca e la successiva assegnazione per le finalità
previste dalla legge dei beni già posseduti dalla mafia costituiscono un momento
fondamentale attraverso il quale le comunità ferite dalla presenza della criminalità
organizzata entrano in possesso di nuovi spazi pubblici ove poter fare crescere il seme
della legalità.
Nel corso della riunione, hanno manifestato l’interesse all’acquisizione di immobili
confiscati alla criminalità organizzata:
– il Comune di Messina, che acquisirà unità immobiliari abitative, terreni,
magazzini e depositi, da destinare a finalità sociali;
– il Comune di Barcellona Pozzo di Gotto che acquisirà unità immobiliari
abitative e terreni da destinare a finalità sociali;
– il Comune di Basicò, che acquisirà un terreno agricolo da destinare a finalità
sociali;
– il Comune di Furnari, che acquisirà tre immobili per l’esercizio di attività
sportiva;
– il Comune di Gaggi, che acquisirà un’unità immobiliare abitativa da mettere a
reddito per il successivo reimpiego del capitale per finalità sociali;
– il Comune di Letojanni, che acquisirà un’unità immobiliare abitativa da
destinare a finalità sociali;
– il Comune di Rometta, che acquisirà terreni agricoli da destinare a finalità
sociali.

Alla conferenza di servizi ha assistito una folta delegazione di studenti dei Licei
Ainis, Bisazza La Farina e Maurolico, dell’Istituto Alberghiero Antonello e dell’Istituto
Nautico Duilio, la cui presenza è stata sottolineata dai relatori come fondamentale
momento di partecipazione e di confronto fra i giovani e le Istituzioni, in un percorso di
crescita e di consapevole acquisizione dei valori della legalità, quale elemento portante
della società