domenica, Ottobre 25, 2020

Pozzallo, aggressione e insulti omofobi ad un 28enne

Un ventinovenne di Pozzallo (Ragusa) è stato aggredito in un bar mentre prendeva un caffè. Prima un ragazzino gli ha rivolto insulti omofobi, poi sono arrivate altre persone e lo hanno picchiato rompendogli il setto nasale e facendogli perdere i sensi. Trasportato in ambulanza nell’ospedale di Modica, il giovane è stato operato per ricomporre la frattura.

Secondo una prima ricostruzione, racconta la Repubblica Palermo, il 28enne sarebbe stato apostrofato da un gruppo di ragazzini mentre si trovava all’interno di un bar. Lo avrebbero più volte insultato con epiteti pesanti. Nessuna reazione se non quella verbale da parte del ragazzo: ha invitato il gruppetto ad andarsene e a lasciarlo in pace. Ma la situazione sarebbe degenerata poco dopo, quando il giovane sarebbe stato raggiunto in un altro locale da un gruppo di adulti, alcuni imparentati con quei ragazzini che lo avevano insultato poco prima. Ed è scattata l’aggressione.

Dopo il raid è stato aiutato da alcuni clienti del locale e è stato accompagnato a casa dove ha perso i sensi. La madre si è accorta del malore e ha accompagnato il figlio in ospedale, a Modica. Stamattina la denuncia. I carabinieri indagano per individuare i responsabili dell’aggressione.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp