Capo d’Orlando, la minoranza interroga sulla strada che collega Forno a Bruca

Erbacce alla fontana leggera
Erbacce alla fontana leggera

I consiglieri di opposizione Gaetano Gemmellaro, Sandro Gazia, Gaetano Sanfilippo, Renato Mangano, Alessio Micale e Angiolella Bottaro interrogano con urgenza il sindaco su interventi di pulizia, decespugliamento e manutenzione della strada comunale che costeggia la linea ferrata da via Torrente Bruca alla fontana leggera di Via Torrente Forno e sino al Casello FS n.136.

«Ormai da tempo – scrivono i consiglieri -, giungono ai nostri Gruppi consiliari numerose e  reiterate segnalazioni dei cittadini residenti concernenti le condizioni di degrado e di scarsa manutenzione anche del manto stradale. La vegetazione spontanea presente ai margini della strada ed a ridosso del muro di cinta della linea ferrata, oltre ad occupare parte di carreggiata stradale ha invaso il marciapiede comunale impedendo la libera fruizione ai pedoni e residenti del luogo. Risulta essere impercorribile e molto pericolosa per via di parecchi tratti nei quali la pavimentazione è sconnessa, divelta e cosparsa di buche».

blank

«La strada – continuano i consiglieri -, ha bisogno di urgenti ed improrogabili interventi strutturali, di pulizia e decespugliamento  al fine di renderla sicura, idonea e percorribile ai fruitori e, in special modo,  ai residenti della zona, considerato che tale situazione genera comprensibilmente un grave rischio per la viabilità e un serio pericolo per l’incolumità dei cittadini ed, il perdurare di tali condizioni nella sede viaria in questione, potrebbe aggravare il contenzioso cagionando infortuni anche seri».

Gemmellaro, Gazia, Sanfilippo, Mangano, Micale e Bottaro interrogano il sindaco per sapere «Quali interventi vorrà mettere in atto per risolvere immediatamente e definitivamente le  problematiche evidenziate al fine di assicurare adeguati servizi ai cittadini e garantire loro pulizia, sicurezza ed incolumità. Si richiede risposta scritta e l’inserimento come punto all’o.d.g. nel prossimo Consiglio Comunale».

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp