13 milioni di euro nel messinese per il dissesto idrogeologico

1163
13 milioni in arrivo

«Con il Piano Proteggi Italia, destiniamo alla provincia di Messina più di 13 milioni di euro per fare fronte ai danni da dissesto idrogeologico», a comunicarlo è il capogruppo del Movimento Cinque Stelle alla Camera dei Deputati, Francesco D’Uva.

«Significa che sul territorio avremo a disposizione questi soldi per rispondere alle emergenze – spiega D’Uva -, potenziare la prevenzione e la manutenzione, avviare una semplificazione delle procedure che velocizzano gli investimenti e rafforzano sia il controllo che la gestione degli stessi.
È il più grande piano mai realizzato contro il dissesto idrogeologico e il maltempo: passiamo finalmente da una visione solo emergenziale ad una visione organica, preventiva e di manutenzione dell’esistente».

Ecco come sono suddivisi questi primi fondi già erogati:
Comune di Castroreale: 1 milione e 300mila euro
Comune di Librizzi: 150mila euro
Comune di Messina (città): 850mila euro
Comune di Naso: 625mila euro
Comune di Roccalumera: 3 milioni e 750mila euro
Comune di San Fratello: 4 milioni e 100mila euro
Comune di Santa Lucia del Mela: 2 milioni e 770mila euro