La domenica calcistica. L’ACR targata Zeman parte col piede giusto. L’Igea si prende la vetta in Promozione

362

Fa certamente notizia in Serie D il primo stop della capolista Palermo, sconfitta a domicilio per 1-0 dal Savoia. I punti di vantaggio dal secondo posto rimangono comunque 9. La piazza d’onore è adesso occupata dal Troina (sconfitto con lo stesso punteggio a Licata), dal Biancavilla e dall’Acireale. Queste ultime hanno pareggiato 1-1 lo scontro diretto. Torna alla vittoria l’ACR Messina che inaugura nel migliore dei modi l’era Karel Zeman. I giallorossi calano il poker a Corigliano e vincono 4-1. Cade invece l’FC Messina, sconfitto al Franco Scoglio per 2-0 dal Castrovillari.

In Eccellenza, il Città di Sant’Agata supera il Milazzo con un perentorio 3-1 grazie alla doppietta di Iraci e alla rete di Cicirello. Per i rossoblù a segno Presti. Gli uomini di Ferrara, a quattro punti dalla capolista Ragusa, proseguono la loro corsa.

In Promozione girone C, l’SS Milazzo fa 1-1 in casa contro lo Sporting Taormina.

Nel girone B, cambio al vertice della classifica, dove si insedia l’Igea 1946. I giallorossi battono con un roboante 6-2 il Supergiovane Castelbuono e raggiungono la tanto agognata vetta a spese dell’Acquedolci che pareggia lo scontro diretto in trasferta con la Santangioleseper 1-1. Al quarto posto si insedia la Nuova Rinascita Patti che supera per 2-1 il Gangi e approfitta dello scivolone interno del Gioiosa, battuto per 1-0 dall’Acquedolcese Nebrodi. Finisce con un rocambolesco 3-3 invece il match tra Rocca di Caprileone e Due Torri che proseguono il loro cammino appaiate in classifica a 11 punti. Bel balzo in classifica del Pro Falcone che vince per 4-0 a Merì e sorpassa in classifica proprio gli avversari di turno. Lascia la posizione di fanalino di coda la Torrenovese che batte il Sinagra per 1-0. All’ultimo posto staziona adesso la Stefanese, sconfitta per 2-1 dalla Castelluccese.