Barcellona, nuove attrezzature per la pista di atletica del “D’Alcontres-Barone”

90

Assicurare maggiore fruibilità ed attrattività dello stadio “D’Alcontres-Barone” di Barcellona. Questo si prefigge l’esecutivo di Roberto Materia. Due interventi sono stati segnalati per assicurare ulteriori competitività dello storico impianto sportivo del Petraro.

In ordine di tempo l’acquisto di attrezzature per l’impianto di atletica leggera, che segue il restyling della pista, finanziato dal Credito Sportivo. L’amministrazione ha impegnato 35 mila euro per le attrezzature, che assicureranno il potenziamento e l’ammodernamento della pista; tutto ciò in funzione della promozione e incentivazione della cultura sportiva, orientata ad una maggiore fruibilità e attrattività degli impianti sportivi per lo svolgimento e la crescita delle varie discipline. L’acquisto di queste attrezzature va di pari passo all’omologazione dei lavori riguardanti la pista di atletica leggera. Nel luglio scorso si è svolta la prima visita di collaudo a cura di un funzionario della Fidal. Seguiranno le analisi chimiche sui materiali ed infine il controllo definitivo con le attrezzature in pista, acquistate con la determina di ieri, firmata dall’ingegnere Gaetano Schirò. Il rifacimento della pista di atletica leggera, secondo le norme previste dal Coni, è stato un obiettivo dell’esecutivo; infatti, con la pista omologata, i giovani barcellonesi avranno a disposizione un impianto all’avanguardia fruibile per i meeting di ogni livello agonistico. Sono stati spesi oltre 375 mila euro. I lavori sono stati finanziati dal Credito Sportivo, con un mutuo di 700 mila euro, in ossequio al protocollo d’intesa Anci-Credito sportivo “Iniziativa sport missione comune”. Per la manutenzione straordinaria della pista di atletica leggera è stato previsto il cosiddetto retopping cioè la posa di manto sintetico colorato. Il progetto definitivo della pista risale al 2016; è stato redatto in house dall’architetto Salvatore Fazio e poi inviato all’Istituto per il Credito Sportivo. Prima dei lavori sulla pista, furono ristrutturati gli spogliatoi ed è stata impermeabilizzata un’area della gradinata.