#Ioleggoperché, bambini dell’I.C. di Brolo in visita alla Biblioteca Comuale

289
Bambini in visita alla Biblioteca Comunale
Gli alunni delle classi IIA e IIB della Scuola Primaria di via Trento dell’Istituto Comprensivo di Brolo, accompagnati dalle docenti Monica Muscarà, Antonietta Agnello e Santina Ricciardi che hanno aderito con entusiasmo al Progetto didattico #Ioleggo perché, si sono recati presso la Biblioteca Comunale.
Gli alunni con atteggiamento curioso hanno formulato tante domande, hanno osservato la disposizione dei libri e le varie sezioni dei generi.
Sono riusciti così a toccare con mano la bellezza e l’affascinante mondo della lettura, rappresentato dallo “scrigno di sapere” che è appunto la Biblioteca.
La docente Antonietta Agnello sostiene che è questo un primo approccio stimolante per avviare i ragazzi alla lettura, ringraziando per l’opportunità offerta e per la gentilezza dimostrata il bibliotecario, Salvatore Ballato che ha dato risposte puntuali ai tanti perché formulati dai giovani visitatori.
L’Assessore alla Cultura di Brolo, Maria Vittoria Cipriano, ha accolto con gioia ed entusiasmo i piccoli alunni affermando che la riqualificazione e valorizzazione della Biblioteca comunale come centro di promozione culturale è un importante obiettivo da raggiungere per tutta la comunità.
A questo proposito, ha sottolineato l’assessore\docente, si sta lavorando ad un progetto, in collaborazione con la Soprintendenza BB.CC.AA di Messina, finalizzato a rivitalizzare la Biblioteca con azioni incisive, quali l’arricchimento delle dotazioni librarie, la completa informatizzazione dei più dei 6000 volumi presenti e l’acquisizione del codice SBN mediante convenzione con il Ministero dei Beni Culturali atto propedeutico per ulteriori interventi di finanziamento della stessa biblioteca.
Obiettivo più ambizioso è quello rimodulazione dei servizi propri della Biblioteca, anche in nuovi  spazi in modo da utilizzare la stessa come ambiente di apprendimento per la consultazione dei testi, la reperibilità delle informazioni, la pratica della lettura, tramutandola in salotto letterario e luogo della cultura.
“La nostra Biblioteca deve diventare – conclude l’Assessore -, un centro socio-culturale polivalente che offra una vasta gamma di servizi. L’amministrazione, già in tempi imminenti, doterà la biblioteca di nuovi computer e di nuovi libri che arricchiranno soprattutto la sezione relativa alla narrativa contemporanea e per ragazzi.
Saranno questi spazi dedicati anche ai saperi dei Nebrodi ed alla Sicilia e rientreranno tra gli  obiettivi, al pari dell’incentivazione alla frequentazione della nuova biblioteca del paese, anche la realizzazione, per un maggior studio su Brolo, la definizione di progetti che tenderanno alla premiazione, con specifiche borse di studio, di studi e tesi sul paese“.