Librizzi, il Tar rigetta il ricorso dell’opposizione sul piano di riequilibrio pluriennale

93
Panoramica di Librizzi

La prima sezione del Tar di Catania ha rigettato il ricorso presentato dai tre consiglieri comunali di opposizione di Librizzi, Renato Cilona, Manuela Cottone e Vincenzo Calabrese, rappresentati dall’avvocato Gaetano Mercadante; avevano chiesto l’annullamento della delibera di consiglio comunale 22 del 13 aprile 2019 relativa all’approvazione del piano di riequilibrio finanziario pluriennale. Poi anche della delibera 4 del 16 gennaio 2019 con la quale il consiglio votò il ricorso alla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale.

Alla base della richiesta di annullamento, tra gli altri, ci sarebbe il fatto che il parere dell’organo di revisione, a corredo della proposta di deliberazione sull’approvazione del piano di riequilibrio, non sarebbe stato – illegittimamente – consegnato, né messo a disposizione dei consiglieri comunali nei termini previsti dal regolamento comunale; da qui a parere dei tre consiglieri scaturirebbe l’illegittimità sostanziale della deliberazione consiliare. Per il Tar però il ricorso non è meritevole di accoglimento, perchè, per quanto il consiglio deliberi un piano di riequilibrio finanziario pluriennale corredato del parere dell’organo di revisione, non è previsto il parere apposto sulla proposta; quest’ultima e tutti gli allegati sono gli unici atti ad essere messi a disposizione dei consiglieri. Per il Tar non c’è stata violazione nemmeno per il fatto che l’acquisizione del parere sia comunque avvenuta nel giorno stesso della seduta consiliare. Anche gli altri motivi di ricorso non sono stati accolti ritenuti destituiti di fondamento.