Brolo: i dettagli dell’aggressione all’anziana, arrestati un 44enne e un 38enne

6495
Carmelo Drago ed Angelo Perdicucci

All’alba di oggi, a Brolo, i Carabinieri hanno arrestato il 44enne Angelo Perdicucci e il 38enne Carmelo Drago, ritenuti i responsabili della rapina con aggressione all’anziana 90enne di Brolo, avvenuta nella notte tra il 23 e il 24 settembre.

I due rapinatori, a viso coperto, poco dopo la mezzanotte avevano forzato una finestra del pian terreno, introducendosi all’interno dell’abitazione, nella zona del castello di Brolo. L’anziana 90enne è stata sorpresa nel sonno, mentre dormiva sul divano in salotto.

Mons. Gugliemo Giombanco incontra Nonna Concettina, aggredita a Brolo

Al fine di intimorirla e farsi consegnare denaro e valori, i malviventi hanno rovistato all’interno della casa, accontentandosi poi di strappare dal collo della vittima soltanto una collana d’oro, per poi darsi alla fuga. I rumori provocati hanno attirato l’attenzione dei vicini di casa, che hanno soccorso l’anziana ed allertato i carabinieri, immediatamente intervenuti sul posto; la donna, quindi, è stata trasportata presso l’ospedale  “Barone Romeo” di Patti dove, sottoposta agli accertamenti del caso, i medici hanno emesso una prognosi di 30 giorni per i traumi conseguenti l’aggressione.

Fin dall’inizio le attenzioni dei carabinieri si sono concentrate su alcuni soggetti del posto, ed in particolare sulla figura di Angelo Perdicucci. A confermare la fondatezza dei sospetti è giunta l’intercettazione di una conversazione telefonica tra un pregiudicato ed Perdicucci, il quale, subito dopo aver commesso il fatto, aveva contattato il conoscente con voce ansimante, lasciando intendere di essere in compagnia di un’altra persona e chiedendo di essere prelevato in macchina.

I carabinieri hanno così raccolto le dichiarazioni del soggetto intercettato, il quale ha raccontato agli investigatori di aver accompagnato i due, prima nel luogo dove si sarebbe svolta la rapina, e quaranta minuti dopo, a Rocca di Capri Leone, apprendendo della rapina durante il tragitto. Perdicucci riferiva al testimone di essersi recato presso l’abitazione dell’anziana “per ritirare la pensione”.

L’anziana donna, infatti, mentre veniva soccorsa, ha raccontato ad una dottoressa di due persone che, introdottesi in casa, le avevano cercato “la pensione”, così come il Perdicucci aveva letteralmente raccontato al conoscente che lo aveva prelevato dopo la rapina.

Questa mattina, in seguito all’arresto, Angelo Perdicucci e Carmelo Drago  sono stati condotti presso la casa circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto.