Barcellona, seconda tappa della “Gita in città”

159

Dopo la prima tappa per la riscoperta dei luoghi cittadini di maggior interesse culturale, con la seconda si punterà alle colline e alle loro particolarità. E’ il secondo momento della “Gita in città”, in programma il 17 ottobre, quando gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado potranno visitare alcuni tra i più importanti luoghi del comprensorio.

Promotore dell’evento è sempre l’assessore alla cultura e pubblica istruzione Angelita Pino, coadiuvata da Salvatore Scilipoti – (entrambi nella foto), esperto del sindaco Roberto Materia; sarà Scilipoti a guidare gli studenti in un percorso che punta a riscoprire le bellezze del territorio, attraverso una serie di visite guidate presso i luoghi di maggiore interesse storico e artistico. La gita prenderà il via dalla stele commemorativa in onore di “Beppa a’ Cannunera”, per giungere al museo “Epicentro” di Gala, creato nel 1994 dall’artista Nino Abbate, un museo unico nel suo genere in Italia. Seguirà la visita allo storico campanile del sito basiliano di Gala, dove si trovava il monastero rifondato dalla Contessa Adelasia Del Vasto, autrice del più antico documento d’Europa. La visita si concluderà con la passeggiata nel borgo di Cannistrà, dove l’associazione culturale “Cannistrà” guiderà gli studenti in un percorso tra i murales e le antiche viuzze della frazione. Anche per questa nuova tappa, come per la prima, è stata richiesta la compartecipazione degli studenti; hanno approfondito la storia dei siti che saranno visitati e saranno “ciceroni per un giorno”. Una terza gita urbana si svolgerà il 25 ottobre; prevede la visita alla storica Grotta di Santa Venera ed al Parco Museo “Jalari”. Altre riguarderanno il museo “Cassata” ed altri monumenti cittadini.