Villa Piccolo, il filosofo Faravelli presente al Premio Lighea

107

Dopo un mese di laboratori di scrittura in versi frequentati da quasi un centinaio di studenti, la prima edizione del Premio Lighea – ideato da Maria Grazia Insinga con l’obiettivo di promuovere la poesia contemporanea e il fare poetico e sostenuto dalla Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella, presieduta dall’avvocato Andrea Pruiti Ciarello – continua con un fine settimana nel segno dell’arte.

Sabato 12 e domenica e 13 ottobre prossimi l’acquarellista, filosofo e orientalista torinese Stefano Faravelli – insieme agli studenti del Liceo Lucio Piccolo e delle altre scuole secondarie di II grado di Capo d’Orlando coordinati da Mauro Cappotto – terrà un laboratorio artistico di Carnet de voyage, sugli archetipi legati a Lighea nell’ottica di una valorizzazione dell’elemento botanico e marino del nostro territorio. I carnet de voyage a leporello saranno donati dalla pavese Fiorina, casa editrice di Giovanni Fassio.

A fine laboratorio, sarà allestita una mostra dei carnet e di tutte le opere realizzate nel corso di questo fine settimana all’interno del “Centro culturale Bent Parodi di Belsito” a Villa Piccolo. In questo modo, si vivificherà il legame non solo con la poesia di Lucio Piccolo, ma anche con la passione per la botanica di sua sorella Agata Giovanna e con la pittura del fratello Casimiro.

Le opere migliori illustreranno l’antologia che conterrà le poesie scritte da coloro che hanno frequentato i laboratori curati da Maria Grazia Insinga e Domenica Sindoni. L’antologia sarà presentata il 16 novembre a Villa Piccolo, giorno dedicato all’evento finale e alla premiazione dei poeti sirenici, che nel corso dei laboratori sono stati  guidati alla lettura e alla scrittura in versi col supporto sinestetico di arte e musica, capace di illustrare un archetipo attraverso canali sensoriali diversi. Versi che saranno valutati e premiati da una giuria composta da poeti e scrittori che animano la cultura contemporanea.

La Fondazione favorirà la partecipazione degli studenti delle scuole di Capo d’Orlando che potranno usufruire di un mezzo di trasporto per raggiungere la villa. Il laboratorio tenuto da Faravelli è aperto a tutti ed è a ingresso libero e gratuito.