venerdì, Settembre 25, 2020
La moto sull'asfalto dopo l'incidente mortale

Mistretta, sarebbe stato un incidente autonomo a causare la morte del 26enne Alfio Mazzurco

Sarebbe vittima di un incidente autonomo il giovane Alfio Mazzurco, 26 anni, morto ieri a seguito dei traumi riportati in un sinistro avvenuto in via Libertà a Mistretta, nel tratto della villa Chalet. Il ventiseienne nella tarda mattinata di ieri stava infatti percorrendo a bordo del proprio scooter il viale quando sarebbe finito fuori strada impattando contro il marciapiede prima e il tronco di un albero poi, con una violenza tale da provocare una probabile frattura al tratto cervicale e morendo sul colpo. L’Autorità giudiziaria non ha disposto alcun accertamento autoptico sulla salma.

I rilievi affidati ai Carabinieri del nucleo radiomobile della Compagnia di Mistretta, agli ordini del capitano Francesco Marino, non sembrano infatti confermare la dinamica inizialmente ipotizzata sul sinistro. Il ragazzo stava percorrendo il tratto di strada in questione e dopo aver superato un mezzo agricolo, in sosta sul lato sinistro della carreggiata, si sarebbe lanciato al sorpasso di un’autovettura preceduta da un fuoristrada. Lo stesso fuoristrada che, secondo quanto inizialmente riferito da qualche testimone, avrebbe inavvertitamente toccato lo scooter facendone perdere il controllo al conducente.

Alfio Mazzurco non avrebbe fatto in tempo, invece, a superare il primo veicolo davanti a lui che, per cause ancora in corso di accertamento, avrebbe perso il controllo dello ciclomotore, impattando violentemente contro banchina e albero. Dai primi rilievi pare si possa escludere che tra lo scooter e i due veicoli – immediatamente intercettati dai Carabinieri – che procedevano nella stessa direzione ci sia stato contatto alcuno, anche se occorrerà comunque attendere l’esito di ulteriori perizie tecniche che potrebbero essere disposte dalla magistratura. Sul posto, immediati, i soccorsi dei sanitari del 118, allertato dai presenti, che hanno trasportato al vicinissimo pronto soccorso

dell’ospedale amastratino, il ferito, apparso subito in condizioni disperate. I medici di turno non hanno potuto che constatarne la morte. La comunità amastratina, profondamente toccata dalla tragedia, si è stretta attorno ai familiari del ragazzo, La salma di Alfio Mazzurco è stata trasferita presso la abitazione per la veglia funebre. I funerali verranno celebrati oggi, alle ore 15, nel Santuario dedicato alla Madonna dei Miracoli. Al momento non ci sarebbero iscritti nel registro degli indagati.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp