Piraino, domenica alla Guardiola “Terrazza d’autore” con Pippo Civati

198
Domenica 29 settembre alle 17.30 la Guardiola di Piraino ospiterà l’evento “Terrazza d’Autore – Pensieri e parole controvento”.
Il progetto culturale ideato da Tiziano Granata, poliziotto, ricercatore scientifico ed ecologista scomparso a marzo del 2018, è giunto quest’anno alla sua terza edizione. L’intento è di propagandare la bellezza dei luoghi pirainesi coniugando cultura, impegno e valorizzazione del territorio attraverso la promozione congressuale, la ricchezza naturalistica e dei percorsi enogastronomici.

L’incontro, organizzato da una rete di associazioni tra cui il Cesas Onlus, l’Associazione SAK  BE ed il Gruppo 29 Febbraio, prevede incontri e dialoghi con autori di libri e giornalisti su specifiche tematiche (la legalità, l’ambientalismo, gli stili di vita sana) e sarà ambientato al tramonto nella suggestiva Guardiola del Borgo Medioevale di Piraino, uno dei belvederi più belli di Sicilia, che da oltre 400 metri di altezza sovrasta con un panorama incantevole e mozzafiato la costa settentrionale tirrenica con lo sfondo delle isole Eolie.

Quest’anno, a pochi giorni dallo sciopero mondiale del Clima, sarà presente Pippo Civati, autore di libri ambientalisti come “Il piano Langer” o “Seguendo Greta”, cofondatore della casa editrice People, già deputato e segretario di Possibile, che per l’occasione presenterà “Fine”, il suo ultimo romanzo scritto a quattro mani con Marco Tiberi.

Intorno al libro, che affronta l’argomento della catastrofe climatica spostandosi in avanti nel tempo col punto di vista di chi, già di fronte all’irreparabile, si chiede cosa avrebbe potuto fare per evitarlo, si svolgerà un dibattito che vedrà protagonisti, oltre lo scrittore, il Dott. Vincenzo Di Marco Lo Presti (direttore per l’area di Barcellona P.G. dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale per la Sicilia) e Salvatore Granata (presidente onorario del Circolo Legambiente Nebrodi “Tiziano Granata”).

Nella piccola piazza della Guardiola non mancheranno altre iniziative tra cui la presentazione di Negaproject (il progetto fotografico che si propone di reperire fondi per aiutare una tra le zone più povere del Brasile) , il jazz manouche di Carlo Parafioriti, le degustazioni e la consegna/passaggio dei Testimoni di Bellezza “Tiziano Granata”.
Un incontro importante, insomma, sia per capire cosa sta succedendo e cosa possiamo fare singolarmente e politicamente per contrastare lo sconvolgimento climatico, salvandoci dall’estinzione e per dare speranza e valorizzazione ai progetti più belli della nostra zona.