Raccolta rifiuti a Capo d’Orlando, i lavoratori chiedono gli arretrati

1599

Sono ancora senza stipendio gli operatori ecologici addetti alla raccolta rifiuti a Capo d’Orlando.

Da mercoledì infatti 33 lavoratori hanno ripreso la regolare attività, dopo essere transitati dal vecchio gestore, la Multiecoplast, al nuovo gestore, la Loveral srl di Patti, ma senza avere ancora percepito gli arretrati.
Si tratta di quattro mensilità, oltre a metà quattordicesima, che non saranno però saldate dal vecchio datore di lavoro, ma direttamente dal Comune di Capo d’Orlando.

Grazie alla clausola prevista dal contratto, l’ente comune si sostituirà infatti al gestore del servizio, saldando il dovuto ai lavoratori, e di conseguenza la somma complessiva, che si aggira intorno ai 250mila euro, sarà detratta dal debito nei confronti della Multiecoplast.
Nella giornata odierna il vecchio gestore dovrebbe consegnare al comune paladino le buste paga degli stipendi degli operai, così che Palazzo Europa possa cominciare ad effettuare i pagamenti che, secondo un accordo siglato tra Ferdinando Vento del sindacato Fiadel ed il primo cittadino Franco Ingrillì, dovrebbero concludersi entro il 10 novembre.

Tra i cittadini di Capo d’Orlando ci sono grandi aspettative riguardo il nuovo contratto con il nuovo gestore perché il sindaco ha garantito che il minor costo del contratto si ripercuoterà sui costi a carico dei cittadini già dalla prossima bolletta che, così, dovrebbe essere più leggera.