Piraino, bimba dimenticata sul pulmino? Per l’opposizione è un caso vergognoso, il sindaco: “Non è stata mai sola”

4099

Diventa un caso politico il disguido che si è verificato il secondo giorno di scuola a Piraino.

Nel centro collinare sono due i pulmini che portano i bambini a scuola; uno per le elementari e le medie di Gliaca – servizio che è stato esternalizzato, per il quale è operativo solo l’autista e non c’è l’assistente – e un altro, con autista e assistente, che conduce i bimbi alla materna di Fiumara.

L’opposizione consiliare, con il gruppo “Piraino Giovane e Solidale”, ha evidenziato sulla propria pagina Facebook la circostanza di una bambina che è stata dimenticata su un pulmino, da sola, in un parcheggio isolato, lontana dal plesso che frequenta – quello della materna – una vicenda definita “vergognosa ed impensabile”. Da li accuse dell’opposizione all’esecutivo di Maurizio Ruggeri; i consiglieri di “Piraino Giovane e solidale” hanno puntato il dito anche sugli affidamenti diretti adottati dall’amministrazione e sulle esternalizzazioni.

Diversa la versione comunicata dal sindaco Maurizio Ruggeri, che ha ricordato i lavori svolti in modo che la scuola potesse iniziare nel migliore dei modi e nel contempo ha lanciato accuse di strumentalizzazione, evidenziando come la bimba, salita sul pulmino sbagliato, non sia stata mai sola, né sia stata abbandonata per lungo tempo sul mezzo. Quando l’autista giunto nei parcheggi del campo sportivo si è accorto della bimba ha contattato l’autista del pulmino che conduce gli scolari alla materna, in modo che la bimba potesse essere portata nel plesso di Fiumara. E’ così è stato. “Questa è la verità dei fatti, ha dichiarato il sindaco Ruggeri e ci sono persone che lo possono testimoniare”.

L’opposizione presenterà formale atto ispettivo e comunicazione alle autorità competenti, il sindaco sta valutando se ci sono gli estremi di una querela. Il caso continua.