Capo d’Orlando, in consiglio comunale presidio di protesta della Rsu CGIL

578

Fino alla conclusione del prossimo consiglio comunale di Capo D’Orlando, i rappresentanti della Rsu Funzione Pubblica Cgil, la Funzione pubblica ed il segretario provinciale Nino Pizzino saranno con bandiere e striscioni a presidio nella sala consiliare; vogliono protestare sul persistente e perenne stato di disagio economico subito oramai da mesi e da anni dai dipendenti di Palazzo Europa.

“Noi diciamo basta una volta per tutte e non ci accontentiamo dei soliti ossi (qualche stipendio pagato a singhiozzo o quando oramai è la situazione diventa di una gravità estrema), ha spiegato Pizzino; la Cgil vuole solo e semplicemente il rispetto della legalità e della dignità dei lavoratori. Si tratterà di un presidio pacifico, decoroso e dignitoso per i lavoratori e per le istituzioni, ha proseguito Pizzino, perché noi rispettiamo e difendiamo le istituzioni libere e democratiche. Dopo più di un secolo si ritorna a chiedere:”Pane e lavoro”‘ per questo cent’anni fa nacque il sindacato …ed oggi questo ritorniamo a chiedere: pane, lavoro e dignità!”

Sono otto i punti iscritti all’ordine del giorno del consiglio comunale di Capo d’Orlando; tra gli altri ci sono quattro mozioni, ma i fari saranno puntati sull’approvazione del documento unico di programmazione e del bilancio di previsione per gli esercizi 2019-2021.