Ucria, qualche allocco non basta a contrastare i ghiri. Gli amministratori puntano all’abbattimento – Il video

1978

“Non si può pensare di risolvere il sovrapopolamento dei ghiri, che stanno distruggendo le colture di nocciole, ma anche i vigneti, i limoneti e gli ortaggi, semplicemente liberando qualche rapace” .

A dirlo il vice-sindaco di Ucria, Rino Marzullo, che questa mattina ha prospettato un’altra soluzione in una intervista rilasciata alla nostra emittente.

Intanto l’amministrazione ucriese è pronta a chiedere lo stato di calamità naturale, per i danni causati dai ghiri alle colture del territorio