Cestistica, l’avventura continuerà a Torrenova

1317

La corsa della Cestistica Torrenovese e il sogno di una piccola comunità di poco più di 4.000 anime di vedere i propri colori in serie B, continueranno. Pace è fatta, dopo le polemiche e i post al vetriolo su facebook per il trasferimento della squadra a S. Agata Militello e l’ultimo colpo di scena nella tarda mattinata di oggi, quando con un comunicato a sorpresa, la società annunciava le dimissioni di tutti i dirigenti, a poche ore dal termine per presentare le fidejussioni necessarie per partecipare al campionato di serie B e la durissima la reazione del sindaco, che ha accusato la dirigenza di aver fatto affondare la nave ed ha letteralmente intimato un incontro per salvare il salvabile, nella stessa serata di oggi. Quasi 4 ore di colloquio, a porte chiuse. A margine della riunione, iniziata alle 18 e conclusa alle 21:45 questo il post pubblicato dalla società sulla propria pagina facebook.

“Le incomprensioni servono per rinforzare i rapporti: si riparte più uniti di prima!

Cestistica Torrenovese informa che, al termine di una riunione tra i vertici societari, il Sindaco del Comune di Torrenova, Sig. Salvatore Castrovinci, ed il Vice Sindaco, Sig. Massimiliano Corpina, si è comunemente concordato di proseguire insieme. Le incomprensioni servono per rinsaldare i rapporti: è proprio questo ciò che è avvenuto nella serata di oggi.

Fin da domani mattina si cercherà dunque di vincere una vera e propria “corsa contro il tempo” affinché la società possa ratificare la trasformazione societaria e versare la Fideiussione necessaria per l’iscrizione al campionato di Serie B Nazionale, che entrambe le parti vogliono disputare a Casa Nostra, il PalaTorre!”