Capri Leone, l’ecomostro non c’è più

912

Con una post sul proprio profilo personale di facebook il sindaco di Capri Leone,  Filippo Borrello, annuncia con grande orgoglio che i lavori di demolizione e ridimensionamento dello scheletro dell’incompiuta Chiesa di Maria Santissima Assunta, sono stati completati nel tardo pomeriggio di oggi.

“Oggi è un giorno storico per Capri Leone” scrive il sindaco “L’ ecomostro che deturpava il paesaggio del nostro piccolo centro storico, e di cui tanto si è dibattuto negli ultimi anni, non c’è piú! L’opera di demolizione e ridimensionamento della struttura è stata completata questa sera con la rimozione dell’ultimo pilastro. Adesso si procederà alla riqualificazione del restante ed al completamento del progetto.”
“È ovvio che io come sindaco, Lucia Carcione come assessore al centro storico, in cui peraltro vive, e tutta la compagine amministrativa in carica, ci sentiamo orgogliosi di aver legato il nostro nome a questo momento, ma oggi è quanto mai doveroso rendere onore a Bernardette Grasso, che ha fortemente voluto questo traguardo, ci ha creduto, con la sua caparbietà ha ottenuto il finanziamento dei lavori (a discapito di un’altra opera che le stava particolarnente a cuore), ha avviato l’iter per la realizzazione, e poi ha lasciato a noi la gioia di annunciare dopo 40 anni la “caduta del mostro”.