Scontro tra yacht e motonave tra Capo d’Orlando e le Eolie, 5 feriti

6078

Una motonave privata con 350 turisti si è scontrato questa mattina intorno alle 11.30 con uno yacht nel mare delle Eolie. Cinque i feriti di cui uno grave, tutti tra i passeggeri della motonave. Illesi invece i cinque occupanti dello yacht. Sul posto è intervenuto il personale della Guardia Costiera di Salina che ha scortato la nave nel porto di Santa Marina Salina dove ad attenderli per le cure del caso, vi era il personale del servizio 118 con ambulanza.

Di seguito il comunicato della Guardia Costiera: “L’incidente è avvenuto intorno alle 11.30: la Sala Operativa della Guardia Costiera di Lipari ha ricevuto una richiesta di soccorso per alcuni turisti feriti in seguito allo scontro tra una nave con 350 passeggeri a bordo proveniente dalla Sicilia e uno yacht di venti metri con a bordo cinque diportisti campani.

La Guardia Costiera dirottava nel tratto di mare compreso tra l’isola di Lipari e l’isola di Salina la motovedetta CP 322. La nave con i feriti, già assistiti da un medico e un infermiere in vacanza, veniva scortata nel vicino porto di Santa Marina Salina dove ad attenderli c’era il personale della Guardia Costiera di Salina e il personale del servizio 118 con un ‘ambulanza.

Prestata la dovuta assistenza ai malcapitati e dopo aver fatto sbarcare tutti i passeggeri, i militari procedevano alla messa in sicurezza dell’unità sinistrata e convocavano il comandante, il suo equipaggio ed alcuni passeggeri, in qualità di testimoni oculari, per raccogliere tutte le informazioni utili ad una prima ricostruzione dei fatti. Dei cinque passeggeri feriti, quello più grave veniva trasportato mediante elisoccorso del 118 presso il Policlinico di Messina mentre gli altri, a bordo dell’unità della Guardia Costiera, raggiungevano il pronto soccorso di Lipari.

Nel frattempo, lo yacht coinvolto nell’incidente, accertate le buone condizioni di salute degli occupanti ed in discrete condizioni di navigabilità, veniva dirottato verso il porto di Lipari dove ad attenderli vi era il personale della Guardia Costiera di Lipari.

Informata dell’accaduto la competente Autorità Giudiziaria presso la Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Lipari ha avviato apposita inchiesta al fine di meglio comprendere le dinamiche del sinistro marittimo ed accertare le eventuali responsabilità.”