Domani a Capo d’Orlando l’evento “Agatirno Raccontata”

309

Un appuntamento di grande interesse per gli storici, gli appassionati, ma anche per i curiosi: domani, giovedì 8 agosto alle ore 19,30, al Miramare di Capo d’Orlando, sarà proiettato il video-documentario “Agatirno Raccontata” – Mito, Storia e Archeologia di una città antica dai connotati ancora enigmatici.

Interamente realizzato dallo Spazio LOC, il video è il prodotto della collaborazione del Comune di Capo d’Orlando e della Città Metropolitana di Messina e si è avvalso della preziosa consulenza storica di Franco Ingrillì, omonimo del Sindaco.

Il video-documentario è parte di un più ampio e articolato progetto volto alla divulgazione della storia di Agatirno e alla valorizzazione dell’Antiquarium di Capo d’Orlando. Il progetto, infatti, comprende la realizzazione di tre supporti didattici per le scuole di ogni ordine e grado, contenenti tre narrazioni della storia di Agatirno; la realizzazione di una mappa che riproduce una ipotesi topografica sull’urbanistica di Agatirno ellenistico-romana.

Come luogo della prima proiezione del video è stato scelto il sito attualmente chiamato Miramare (sul fianco sud del Monte della Madonna), dove, secondo le ricerche, era ubicata l’agorà della città antica.

Del progetto Agatirno raccontata, fortemente voluto dal Sindaco Franco Ingrillì, è arte integrante anche Agatirno Passeggiata, itinerario storico-naturalistico nei luoghi dell’antica Agatirno.
“Mi piace l’idea che i giovani studino e raccontino la storia del nostro paese, perché dalle nostre radici si trae linfa per il futuro – ha commentato il Sindaco Ingrillì – questo documentario è frutto di un lavoro appassionato e rappresenta la conferma del glorioso passato di questo territorio”.

Per agevolare il raggiungimento del sito del Miramare da parte di anziani o di persone con problemi di deambulazione, l’Amministrazione Comunale ha messo a disposizione un bus navetta che, a partire dalle 19, effettuerà la spola dalla via Libertà, dall’inizio della scalinata che conduce al Monte della Madonna, al Miramare.