Sinagra, dopo la Festa degli Agrumi arrivano Danilo Sacco e la Sagra delle Anguille

1521

Si è confermato anche quest’anno il successo della Festa degli Agrumi, il primo dei tre eventi clou dell’estate sinagrese. Giunta alla sua sesta edizione, la manifestazione è diventata un must tra gli eventi dedicati alla gastronomia estiva di qualità sui Nebrodi.

Migliaia di persone sabato sera hanno invaso le vie del centro storico di Sinagra per gustare i piatti tipici a base di agrumi, preparati da ristoratori e pasticceri del territorio.

Protagonisti assoluti sono stati i sapori e i profumi della Sicilia: i visitatori hanno potuto assaggiare piatti a base di agrumi per tutti i gusti e per ogni portata, dall’aperitivo ai primi e secondi piatti, passando per granite, dolci, gelati e cocktails.
Ad allietare la serata, sul palco di Piazza San Teodoro, la musica travolgente dei The Energie Splash Big Band, che ha fatto ballare fino a tarda notte.

E gli appuntamenti dell’estate sinagrese sono solo all’inizio, venerdì 8 agosto si preannuncia infatti il pienone per il concerto di Danilo Sacco, storica voce dei Nomadi, all’interno dell’Art Fest organizzato dall’Unione Giovani Sinagresi.

Lunedì 12 agosto si continua con la Sagra delle Anguille, evento che da 31 anni caratterizza la bella stagione a Sinagra. Due le novità di quest’anno: dopo 16 anni di assenza sarà possibile acquistare lo storico piatto che per anni ha contraddistinto la Sagra delle Anguille, ma soprattutto, nella mattinata di lunedì, verrà presentato a Palazzo Salleo il “Piano regionale Anguilla”.

Ad illustrare il piano sarà l’Assessore regionale all’Agricoltura e alla Pesca Mediterranea Edy Bandiera e i relatori si confronteranno sulle prospettive riguardanti il ripopolamento ittico e l’allevamento di anguille e pesci di acqua dolce.