Gioiosa Marea, obbligo di dimora per inosservanza della sorveglianza speciale

764

Il giudice del tribunale di Patti Francesco Torre ha disposto l’applicazione della misura cautelare dell’obbligo di dimora a Gioiosa Marea a Tindaro Marino, 59 anni, di Gioiosa Marea.

Il pm Giorgia Orlando aveva richiesto la misura cautelare in carcere; era stato arrestato nella mattinata del 3 agosto scorso dai carabinieri della stazione di Gioiosa Marea. Gli hanno contestato l’inosservanza degli obblighi derivanti dalla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza cui era sottoposto e anche guida senza patente. I militari lo avevano fermato in contrada Maddalena, a bordo di un’auto, verificando come guidasse, nonostante la patente di guida fosse già stata revocata dalla Prefettura di Messina. Dopo le formalità di rito, erano stati disposti gli arresti domiciliari; in avanti il giudice ha disposto a carico di Marino l’obbligo di dimora a Gioiosa Marea. L’uomo è stato difeso dall’avvocato Pinuccio Calabrò.