Chiuso il primo anno del corso per difensore d’ufficio

366

Si è concluso il 29 luglio scorso il primo anno del corso di tecnica e deontologia dell’avvocato penalista organizzato dalla Scuola Territoriale della Camera Penale di Patti con un incontro di formazione dal titolo “La prova testimoniale nel processo penale. Esame e controesame”. L’incontro, che si è tenuto al tribunale di Patti, è stato introdotto dall’avvocato Antonella Marchese, responsabile della scuola territoriale e consigliere segretario della Camera Penale di Patti; sono intervenuti di seguito gli avvocati Eugenio Passalacqua, presidente della Camera Penale di Patti, Francesco Pizzuto, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Patti e Carmelo Occhiuto, componente della Giunta dell’Unione delle Camere Penali Italiane.

Il Corso, che ha durata biennale, è riservato ad avvocati e praticanti avvocati che, previo superamento di esame finale, avranno rilasciato un attestato abilitante per l’iscrizione nell’elenco unico nazionale dei difensori d’ufficio. Nella stessa giornata si è anche riunita, in seduta straordinaria, l’assemblea della Camera Penale di Patti che ha deliberato all’unanimità dei presenti di manifestare completa adesione e sostegno alla Giunta dell’Unione delle Camera Penali Italiane che era stata duramente attaccata con un comunicato dell’Associazione Nazionale Magistrati in occasione della morte dell’ex procuratore capo della repubblica di Milano Francesco Saverio Borrelli.