Atti vandalici o no? Il sindaco di Acquedolci sporge denuncia

599

Atti vandalici o no? Questo è il dubbio che attanaglia il comune acquedolcese che ormai da qualche tempo subisce danni ad impianti d’illuminazione e non solo, per le strade del paese.

Nei giorni scorsi è stato preso di mira il Castello Cupane, dove il faro di illuminazione della facciata è stato completamente danneggiato. Nella zona sottostante, esattamente al sottopasso ferroviario che conduce alla zona del campo sportivo, presso l’incrocio che porta alla litoranea di Sant’Agata Militello, sono stati rilevati danneggiamenti all’impianto d’illuminazione della zona. Anche sul nuovo lungomare acquedolcese, le docce sono state private dei soffioni, tra l’altro recentemente installate.

Il sindaco Alvaro Riolo si era già espresso sulla questione, ed è fortemente convinto che gli atti vandalici in realtà possano essere considerati dei veri e propri messaggi di minaccia. Per questo motivo, Riolo ha deciso di sporgere denuncia contro ignoti ai Carabinieri in attesa, per assurdo, del prossimo episodio che possa dimostrare la non casualità degli eventi.