Tortorici, il Tar ammette il ricorso di Rizzo Nervo. Si torna a votare?

2003

Sarà discusso nel merito il 24 ottobre davanti al Tar di Catania il ricorso presentato dall’ex sindaco Carmelo Rizzo Nervo per chiedere l’annullamento delle elezioni comunali di Tortorici che si sono svolte il 28 aprile scorso in cui si è imposto Emanuele Galati Sardo (nella foto) del movimento Uniti per cambiare Tortorici. I giudici amministrativi dovranno procedere alla verificazione di alcune schede. Nel ricorso presentato dall’ex sindaco Rizzo Nervo, rappresentato dall’avvocato Mario Caldarera, sarebbero state evidenziate discordanze di schede nella sezione numero 3; l’esito si saprà dopo 60 giorni, tempo utile per le verificazioni da parte della Prefettura di Messina, alla presenza delle parti rappresentate dagli avvocati Silvano Martella e Pietro Paterniti La Via.

Il controllo sarà effettuato soltanto sulle schede autenticate e non utilizzate contenute nella busta 3 e solo della sezione 3,  rigettando, pertanto, in toto, tutte le altre eccezioni formulate nel ricorso. Il Tar ha rigettato il ricorso di Antonio Paterniti Mastrazzo, che dovrà pagare le spese processuali tremila euro a favore di Carmelo Paterniti Martello, Carmelo Trusso Cafarello ed Emanuele Galati Sardo e 2.500 euro a favore di Lucia Foti Randazzese e Alessio Tilenni Scaglione. Il Tar ha disposto infine la trasmissione del fascicolo alla procura della repubblica presso il Tribunale di Messina, in relazione ai profili di rilevanza penale che potranno emergere dall’esame di quanto rappresentato all’interno della sentenza.