L’apertura del Naso Art Fest affidata al convegno su mandorla, oliva e calia

402

“Design e cibo per l’identità di un territorio. Innovazione sostenibile per la mandorla di Roccapalumba, l’oliva Vaddarica di Mirto, la Calia e Ceramica di Naso” è il titolo del Convegno-Mostra, a cura della docente Anna Catania e degli studenti del Dipartimento di Architettura di Palermo, che inaugura la terza edizione di “Naso Art Fest”.

L’apertura dell’evento clou dell’estete nasense è programmata per sabato 20 luglio alle ore 17.30 a Naso.

Durante il convegno verranno messi in risalto la sinergia d’intenti tra le peculiarità dei territori, oggetto di studio per la creazione di progetti funzionali e competitivi nella combinazione di design e cibo, e l’immissione sul mercato di originali ed innovativi articoli identificativi, che tendono a valorizzare il patrimonio agroalimentare, l’artigianato ed i beni culturali che li contraddistinguono.

Oltre agli interventi delle parti coinvolte, durante il convegno si attendono numerosi ospiti con cui si taglierà il nastro inaugurale della mostra dedicata alla presentazione dei progetti ideati dagli studenti per promuovere alcune tra le eccellenze del territorio di Naso.

Il design, la scelta appropriata dei colori, tecniche all’avanguardia e la perfezione stilistica contraddistinguono gli articoli che parlano visibilmente della città di Naso anche attraverso la calia e la maiolica. È la creazione di prodotti turistici che oltre a valorizzarne il cibo rappresentano pure souvenir del viaggio nel ricordo del luogo d’origine.