Torrenova, boom di iscrizioni al nido. Il sindaco "priorità ai torrenovesi"

1352

Un ottimo lavoro svolto dalle educatrici che seguono i bimbi del nido comunale di Torrenova e il potenziamento dell’offerta formativa, garantito grazie a personale esterno qualificato, che ha visto i più piccoli integrare le loro conoscenze nei laboratori musicali e di lingua inglese. E’ questo il biglietto da visita che ha fatto impennare le richieste di iscrizione al nido della cittadina tirrenica per l’anno prossimo, tante da raggiungere quota 60.

Molte richieste sono giunte da genitori residenti nei paesi limitrofi e, secondo le regole attualmente previste nel regolamento comunale in materia, dovrebbero avere i requisiti per essere inseriti in graduatoria.
Per questo, tenuto conto della capienza del nido e del personale a disposizione, che può accogliere fino ad un massimo di 50 bambini, l’amministrazione comunale ha dovuto inviare nota al responsabile del settore affari generali chiedendo di differire la pubblicazione della graduatoria inerente l’ammissione.
Occorre, infatti, procedere urgentemente alla modifica del vigente regolamento comunale, inserendo tra i criteri preferenziali che attribuiscono il punteggio ai fini della graduatoria, la residenza nel territorio comunale di Torrenova.
Ovviamente il nido comunale potrà accogliere anche i bambini provenienti da altri Comuni, dando però, priorità ai piccoli cittadini torrenovesi.
L’assessore al ramo Grabriella Sgrò ha dichiarato ” Sono molto soddisfatta per il numero di richieste, che rappresenta e certifica la qualità del lavoro svolto nel corso dell’anno al nido di Torrenova. Mi auguro che con i fondi messi a disposizione dalla Regione per l’ampliamento dell’offerta formativa, si possano attuare progetti sempre più stimolanti per i nostri bambini”.