Capo d'Orlando, mozione dell'opposizione per istituire gli Ispettori Ambientali

715

I Consiglieri Comunali di opposizione di Capo d’Orlando Alessio Micale, Angiolella Bottaro, Renato Mangano e Sandro Gazia hanno inviato una mozione – atto d’indirizzo per la regolamentazione della Gestione del Servizio di Vigilanza Ambientale sul Territorio e l’istituzione della figura dell’Ispettore Ambientale Comunale.

“Ai sensi dell’articolo 28 del vigente Regolamento Comunale, approvato con delibera del C.C. n. 27 del 07/05/2011 – scrivono i consiglieri -, premesso che il legislatore ha attribuito ai Comuni la gestione dei rifiuti urbani e degli assimilati (…), che con Ordinanza il Presidente della Regione Siciliana ha stabilito le misure urgenti e straordinarie, al fine di attivare ogni azione utile all’incremento delle percentuali di raccolta differenziata ed esercitare le attività di controllo e che ha posto l’obbligo ai Comuni di valutare la possibilità di assegnare in via prioritaria il Corpo di Polizia Municipale al controllo del servizio di raccolta differenziata e dei fenomeni di abbandono dei rifiuti, avvalendosi altresì della collaborazione di Ispettori Ambientali Volontari idoneamente formati”;
con la mozione i consiglieri “impegnano il Sindaco e la Sua Giunta a porre in essere quanto necessario ed indispensabile per una puntuale e qualificata gestione del “Servizio di Vigilanza Ambientale” sul territorio con l’istituzione, anche, della figura dell’ “Ispettore Ambientale Comunale”, indispensabile per l’efficientamento del richiamato servizio, rispettoso dell’articolo 13 del Capitolato Speciale di Appalto che, tra l’altro, attribuisce all’Ente appaltante, la competenza sulla verifica della “regolare esecuzione del servizio nel rispetto del contratto, il controllo del territorio e la repressione nei confronti degli utenti inadempienti”.
Tutto ciò al fine di promuovere un servizio di qualità e un risparmio per l’utenza, avvilita per l’insostenibile costo della raccolta dei RR.SS.UU. che è costretta a subire.
Impegnano, altresì, il Sindaco e la Giunta Municipale a:
Adottare l’allegato “Regolamento Comunale per la Gestione del Servizio di Vigilanza Ambientale sul Territorio” (presentato dagli stessi consiglieri), composto da 16 articoli, che costituisce parte integrante e sostanziale della presente proposta;
Dare mandato all’Area Contratti, Appalti e Manutenzione-Servizio I° – Territorio/Ambiente di predisporre la proposta di deliberazione da sottoporre al Consiglio Comunale, previa acquisizione dei pareri necessari.
I Consiglieri comunali
Salvatore Alessio Micale
Angiolella Bottaro
Renato Mangano
Sandro Gazia