Consulta dei Nebrodi, conti in ordine e primo bilancio col segno +

462

Conti in ordine ed in armonia con le legge dello Stato per la Consulta dei Nebrodi, che ha chiuso oggi il bilancio del suo primo esercizio economico con segno positivo.

Il responsabile dell’ufficio di ragioneria del comune di Capo d’Orlando, capofila, Antonino Collica ha potuto constatare, alla presenza del Presidente Alessandro Magistro, con delega al bilancio, che i fondi spesi della Consulta sono in linea con la programmazione economica curata dall’ufficio di presidenza nei minimi dettagli.
Unico neo alla positiva conclusione del primo anno di vita della Consulta, nata ad aprile 2018, è il mancato versamento ad oggi, della quota per l’anno 2018 da parte di alcuni comuni aderenti. Nonostante ciò, sono state finanziate molte delle attività che la Consulta ha programmato, tra cui le borse di studio, i fondi associazioni per i minori, le forniture di alimenti per i randagi e il progetto, in corso di realizzazione, del sito turistico di zona “Stay Nebrodi”, che verrà presentato al pubblico a breve con una conferenza.
“I comuni morosi” ha dichiarato il presidente Magistro “saranno esclusi da future attività giovanili sul territorio per effetto di una delibera già emanata, portata in consiglio ed immediatamente esecutiva. Ritengo sia doveroso da parte di ogni comune aderente rispettare lo statuto vigente. Il comune di Capo d’Orlando” continua Magistro” nella qualità di comune capofila, darà mandato agli uffici competenti di sollecitare ai comuni in ritardo il versamento delle somme previste dallo statuto generale”.
(in foto da sx Alessandro Magistro, Antonino Collica, Anna Zingales)