Interruzione della circolazione ferroviaria: "Aquino deve dimettersi!"

363

Opposizione all’attacco a Patti per l’interruzione della circolazione ferroviaria che si concretizzerà tra le stazioni di Patti e Gioiosa Marea a partire dal prossimo 10 luglio. “Il sindaco Mauro Aquino deve dimettersi.”
Non vanno per il sottile i consiglieri Filippo Tripoli, Natalia Cimino, Federico Impalà e Mariella Gregorio Nardo; hanno evidenziato come Aquino in aula consiliare durante l’ultimo consiglio comunale, rispondendo sull’argomento, avesse detto di aver interloquito con le ferrovie e con l’assessorato e di aver avuto rassicurazioni che i lavori sarebbero partiti in autunno, escludendo disagi enormi, sopratutto per i turisti e non di meno per i pendolari. “È evidente che oggi chi amministra Patti non si è mai posto interrogativi sulle difficoltà quotidiane che i lavoratori devono affrontare, tanto meno hanno mai considerato le ricadute negative in termini turistici, che ci saranno. Il sindaco Aquino deve dimettersi e bisogna andare immediatamente a nuove elezioni, quando un amministratore arriva ad avere superficialità nell’azione amministrativa a pagarne le conseguenze è la gente. Oggi è toccato ai pendolari, ieri è toccato ai contrattisti, ed ogni giorno Patti retrocede in ogni settore. Il 18 giugno durante i lavori di consiglio chiederemo nuovamente ulteriori chiarimenti sulla questione.”