Capo d'Orlando, avviata la sottoscrizione on line della "Carta di Little Sicily"

513

E’ possibile aderire on line alla “Carta di Little Sicily”, manifesto del vivere siciliano, presentato durante l’ottava edizione della rassegna orlandina dedicata alle eccellenze siciliane, che si è conclusa la scorsa domenica a Capo d’Orlando.
Con questo documento, consultabile e sottoscrivibile sul sito dell’Assessorato Comunale al Turismo all’indirizzohttps://www.turismo.comune.capodorlando.me.it/il-manifesto-del-vivere-siciliano/, enti pubblici, pro loco e associazioni si impegnano a valorizzare le eccellenze siciliane con diversi obiettivi, primo tra tutti, quello di incoraggiare il consumo di prodotti siciliani, alimentari e non, sia per “ridurre l’impatto ambientale legato al trasporto delle merci”, che per “sostenere la fruizione turistica sostenibile dei siti, borghi e località turistiche in via prioritaria”.
L’impegno, sottoscritto durante lo scorso fine settimana a Capo d’Orlando anche dall’Assessore Regionale alle Autonomie Locali Bernardette Grasso, è finalizzato anche a “promuovere la sicilianità, tanto in ambito regionale quanto in ambito nazionale ed internazionale, attraverso la conoscenza e la divulgazione della cultura siciliana in tutte le sue forme ed espressioni: scienza, letteratura, arte, storia, musica, danza, teatro, cinema, sport, enogastronomia, dialetti e cultura dell’ospitalità”.
Per l’Assessore al Turismo Sara La Rosa “è un documento dalla grande valenza promozionale per Capo d’Orlando che si conferma capofila di un progetto volto alla riscoperta e alla valorizzazione dell’identità siciliana in tutte le sue sfaccettature. Una strategia che è centrale anche nel programma della DMO (Destination Management Organization) Nebrodi che raggruppa circa 50 comuni e di cui Capo d’Orlando è capofila.
La Sicilia e le sue caratteristiche uniche da un punto di vista culturale, naturalistico ed enogastronomico 
– conclude l’Assessore La Rosa – devono essere esaltate in un’ottica integrata per migliorare l’attrattività turistica ed incentivare l’economia e l’occupazione”.