"I Colori del mondo" vince il concorso "Amigdala"

143

La Corale “I Colori del Mondo” dell’Istituto Comprensivo di Brolo, in collaborazione con L’Accademia “Music Art”, convenzionata con il Conservatorio di Musica di Stato “Angelo Corelli” di Messina, ha trionfato al prestigioso concorso internazionale “Amigdala”, giunto alla nona edizione, ad Aci Bonaccorsi.
Il nuovo successo dell’istituto brolese, diretto dalla professoressa Maria Ricciardello, si è aggiunto a quello conquistato solo pochi giorni prima a Modica, con una valutazione di 100/100, con il primo premio assoluto. Anche ad Aci Bonaccorsi i ragazzi di Brolo sono stati grandi protagonisti, ottenendo, pure in tale circostanza il massimo, 100/100 ed il primo premio assoluto.  Il concorso ha visto la partecipazione di oltre 700 ragazzi di ogni età, da piccoli musicisti in erba fino a giovanotti e ragazze dei licei musicali. Molte formazioni partecipanti, ma alla fine “I Colori del Mondo”, per l’espressività e la novità portata dai ragazzini in gara, ha battuto ogni concorrente, ricevendo complimenti da parte dei maestri in giuria, tutti insegnanti di conservatorio, oltre che dai docenti delle altre scuole partecipanti.  Ciò che sta vivendo il coro “I Colori del Mondo” è, quindi, proprio quello che si definisce “un momento d’oro”; costituito da ben 45 elementi, è riuscito a ottenere il più alto riconoscimento sotto la direzione del maestro Sergio Camuti coadiuvato dalle maestre Santina Laura Ricciardi (referente del progetto), Angela Castrovinci, Monica Muscarà, Milena Molino e Catia Catania, che hanno portato i bambini ad interpretare con la voce, con i gesti, con la mimica facciale e con il corpo i diversi brani eseguiti. “Questo straordinario successo internazionale – evidenzia il maestro Camuti – arriva dopo un duro lavoro, e per questo tutte queste vittorie ci ripagano di tutti i sacrifici e le ore di studio passate insieme”. “La soddisfazione più grande – aggiunge – è stata vedere il sorriso dei nostri ragazzi e gioire con loro di questi importanti risultati. Queste vittorie sono tutte loro e delle famiglie che ci sostengono e ci accompagnano con entusiasmo e fiducia. Questa sintonia è la nostra grande forza. I bambini erano carichi ed adrenalinici: questa nuova esperienza, al cospetto di una giuria, è stata elettrizzante ed altrettanto elettrizzante è stato l’esito finale”. Il canto corale è un’attività sana e ricca di stimoli per la crescita – afferma la dirigente Maria Ricciardello -, crea benessere e sviluppa un’attitudine positiva verso la vita. Condividere, collaborare e gioire insieme in modo costruttivo, sono aspetti della vita dei nostri bambini che vanno coltivati e assicurati. Cantare in un coro genera un benessere psico-fisico”. Quando poi si vede l’entusiasmo dei piccoli, lo stupore e la gratitudine dei genitori per la preparazione conseguita dai figli e soprattutto quando si ottengono riconoscimenti così elevati, si è spinti ad andare avanti” – conclude la dirigente.