Capo d'Orlando, iniziative contro gli evasori del canone idrico – Video

642

“Visto che i dati di incasso del canone idrico per il 2017 si sono assestati su 546.000 euro su un importo dovuto di 890.000 euro e che l’andazzo in negativo si prevede anche per il 2018, saremo costretti a limitare l’erogazione dell’acqua”, questo il tenore delle dichiarazioni del sindaco di Capo d’Orlando Franco Ingrillì.

Il primo cittadino ha ricordato che l’importo dei canoni idrici è piuttosto contenuto, ma si registra un’evasione del 40%. A questo punto, partendo dalle utenze commerciali, si è già partiti con un’azione di convincimento; se non dovesse portare a risultati, a stretto giro, l’erogazione dell’acqua verrà ridotta. Questo perché si devono assicurare i servizi e soprattutto perché il continuo non pagare è un’ingiustizia nei confronti di chi ha pagato.