Pasqua e Pasquetta, attenti allo scirocco

1497

Grazie all’anticiclone nord africano la primavera è arrivata con prepotenza in tutta Italia, dopo un lungo periodo invernale caratterizzato da freddo e piogge. Il sole splende sulla quasi totalità della penisola e le temperature sono aumentate praticamente ovunque.

Nel weekend di Pasqua il caldo sarà il vero protagonista con temperature che potrebbero raggiungere anche i 26 gradi soprattutto domani, domenica di Pasqua, quando soffieranno forti i venti di Scirocco, con raffiche che in Sicilia potranno raggiungere anche i 100 km/h. Lo Scirocco da un lato farà alzare ancora le temperature e dall’altro provocherà un peggioramento delle condizioni meteo. Oltre a nuvolosità, rialzo termico e pioviggini, lo Scirocco porterà in Sicilia elevate concentrazioni di sabbia desertica, che conferiranno ai cieli dell’Isola il caratteristico colore rossastro.

Il tempo stabile dunque ha le ore contate: i primi segnali dell’arrivo della perturbazione giungeranno già nella giornata di oggi, ma con una concentrazione più elevata nel lunedì di Pasquetta, quando la gita fuori porta potrebbe essere ostacolata dalle piogge, e le raffiche di scirocco provocheranno violente mareggiate su tutti i litorali esposti.

La pioggia potrebbe rovinare la Pasquetta soprattutto sul versante etneo e lungo le coste orientali, ma acquazzoni sparsi  potrebbero manifestarsi anche sul resto dell’isola.

Mentre la perturbazione africana salirà poi rapidamente verso il centro e il nord Italia, la Sicilia si avvierà ad un graduale miglioramento in vista del successivo ponte del 25 aprile, data verso cui è meglio rimandare le gite fuori porta.