Milazzo, incontro con i concessionari dei lidi

221

La capitaneria di porto di Milazzo, in preparazione delle attività legate alla stagione estiva, ha organizzato un incontro a Palazzo D’Amico a Milazzo con i concessionari degli stabilimenti balneari che ricadono nel territorio della sua giurisdizione.
Obiettivo del confronto raggiungere risultati condivisi per il regolare svolgimento delle attività balneari, nel rispetto delle regole della sicurezza della balneazione e di tutela dell’ambiente marino costiero. Il capo del compartimento marittimo di Milazzo Francesco Terranova ha preliminarmente evidenziato la volontà di procedere ad una revisione dell’ordinanza di sicurezza balneare,  la cui istruttoria è già in corso. Una novità che potrebbe essere introdotta nella nuova ordinanza e che è stata illustrata nel corso del confronto, è quella della introduzione di una “cheklist” contenente i principali obblighi e prescrizioni a carico dei concessionari, considerato uno strumento utile di autocontrollo da parte degli operatori ed un efficace mezzo di responsabilizzazione. Sono stati evidenziati poi gli obblighi sull’erogazione del servizio di salvamento, che ricadono in capo ai concessionari/titolari delle strutture balneari. Con riferimento alla gestione della sicurezza in mare si è fatto un cenno anche agli apprestamenti di primo soccorso che devono essere presenti presso gli stabilimenti balneari e all’importanza di segnalamenti da posizionare a tutela delle attività legate alla balneazione. È stato fatto riferimento anche al ruolo svolto dai concessionari sulla pulizia delle aree in concessione e degli spazi limitrofi, in sinergia anche con le amministrazioni comunali, invitandoli a ridurre o eliminare i rifiuti di plastica sulle spiagge, utilizzando materiali biodegradabili per somministrare cibi e bevande. Riguardo infine all’attività di vigilanza nell’area marina protetta di “Capo Milazzo” è stato rimosso un attrezzo da pesca abbandonato in prossimità della baia Sant’Antonio.